di Serena Guarini

L’Alto Adige è un gioiello ancora inesplorato da parte di molti, eppure le sue bellezze naturali mozzafiato e le atmosfere oniriche rendono questa zona unica al Mondo.

Il mio fine settimana in Südtirol ha avuto come punto di partenza Valdaora di Sopra. In questa località, come in quelle vicine, troverete numerose soluzioni per trascorrere la vostra vacanza in totale relax.  Da qui, in circa venti minuti di auto, siamo potuti arrivare alla vera attrazione del viaggio: il Lago di Braies.

Gita al Lago di Braies

È un lago alpino situato in Val di Braies, una valle laterale alla Val Pusteria, che si trova a 1500 metri di altitudine. Stiamo parlando di un vero e proprio paradiso terrestre, in cui la natura è la vera protagonista.

I colori sono spettacolari, il verde smeraldo del lago si fonde perfettamente con le tonalità ancora estive delle montagne circostanti. La leggenda narra che alcuni “selvaggi” arrivarono qui alla ricerca di ori preziosi.  I pastori della valle, avidi e invidiosi, tentarono di rubare i loro tesori, ma non vi riuscirono poiché i “selvaggi” aprirono le fonti sotterranee per formare una vasta superficie d’acqua che inghiottì tutte le ricchezze.

Il lago è fruibile in ogni stagione dell’anno e si presta a tantissime attività come passeggiate, alpinismo e canoa. Il mio consiglio è quello di non arrivare molto tardi, essere lì per le 8:00 del mattino vi consentirà di immergervi completamente nell’atmosfera, senza troppi visitatori intenti a scattare selfie e fotografie professionali.

Ecco tutte le attività al lago di Braies che non potete proprio perdere:

Noleggiare una barca per godere della bellezza del lago

Da giugno a settembre potrete noleggiare una barca per vivere appieno il silenzio e la pace attorno a voi.  Io ho optato per il noleggio di un’ora (25 euro) piuttosto che di mezz’ora (15 euro) e devo ammettere che si è rivelata una scelta saggia, soprattutto se si ha intenzione di percorrere tutto il diametro del lago. Il noleggio è aperto dalle 10 alle 17.

Leggi anche:   Cosa visitare in Trentino. Tra storia, arte e natura

Scattare fotografie

Se avete la passione della fotografia, siete nel posto giusto. Basti pensare che proprio qui vengono organizzati numerosi workshop dedicati a questo mondo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da PAOLA TURANI (@paolaturani) in data:

 

Gustare le specialità del posto

A pochi metri dalla riva del lago, potrete pranzare al ristorante assaggiando tantissime specialità del luogo, oppure potete salire fino al rifugio e regalarvi un’atmosfera decisamente più  colorita e divertente.

Tra  una calzone alpina e l’altra, in baita ho potuto gustare delle ottime tagliatelle al ragù di selvaggina e dei canederli, dolci ripieni di ricotta e prugne.

L’Alto Adige è davvero ricco di prodotti gastronomici di altissima qualità. Primo su tutti lo Speck Alto Adige IGP, un prosciutto crudo leggermente affumicato e stagionato. Incredibile il suo profumo ma soprattutto il suo sapore. Non potete poi perdere le mele, croccanti e buonissime di centenaria tradizione, ottime anche in dolci tipici come lo strudel (se volete fare colazione, lo trovate anche nel bar che si trova a pochi metri dal lago).

Come è facile immaginare, eccellenti sono anche i derivati dal latte e il pane impastato con ingredienti di qualità.

Fare trekking immersi nella natura del lago di Braies

Altra attività da svolgere assolutamente è il giro completo del lago: ci impiegherete più o meno  un’ora, c’è più di qualche salita, ma ne varrà davvero la pena! Il circuito è percorribile per il primo tratto anche in mountain bike (fino al bivio verso la Malga Foresta) ed è accessibile a tutti, anche ai più piccoli, i quali potranno giocare con l’acqua o divertirsi in una delle aree pic-nic. A un certo punto troverete una sezione del lago ricca di piccole costruzioni di pietre impilate, non so se si tratti di opere di meditazione o semplicemente di  espressioni artistiche eseguite da balancer, vi posso solo assicurare che il colpo d’occhio è spettacolare.

Leggi anche:   Mercatini di Natale in Trentino Alto Adige 2015

Se siete predisposti per le passeggiate leggermente più lunghe, potreste partire dall’Hotel Lago di Braies (1490 m) e camminare lungo la stradina che costeggia la sponda occidentale del lago. Una  volta giunti al termine, proseguite in salita fino a Malga Foresta (1590 m). Potrete tornare per la stessa via o costeggiando l’altro lato del lago.

Essere presenti sul  set di una serie televisiva

Se siete fortunati come lo sono stata io, potrete anche visionare in live qualche ciak della serie televisiva “Un passo dal cielo”. Il Lago di Braies fa infatti parte del set cinematografico  della celebre serie che ha per protagonista Terece Hill. Nella sceneggiatura però il posto viene chiamato “Lago di San Candido”.

Acquistare piccoli oggetti in legno

Una delle tipicità del Trentino Alto-Adige è la lavorazione del legno, favorita anche dalla ricchezza di foreste. I legni più utilizzati sono quelli di noce, cembro, pino, acero, melo e ciliegio. In tutta la zona troverete infatti piccoli oggetti realizzati in questo materiale, bellissime natività ricche di dettagli oppure elementi rappresentativi della zona come gufi o elfi. Io ho acquistato qualche souvenir proprio nel negozietto che dà sul lago. Dategli un’occhiata!

Quanto suggerito, tiene conto soprattutto della stagione estiva, ma anche in inverno il Lago di Braies è senza dubbio magico. Il paesaggio innevato emana un fascino particolare e si possono svolgere diverse attività, come lo scii di fondo o ciaspolate sulla neve.
Il comprensorio sciistico dell’Alta Pusteria (ora “Drei Zinnen Dolomiten”) offre oltre 200 km di piste ed è collegato a quello del Plan de Corones tramite un treno veloce che vi porterà in 40 minuti da un’area sciistica all’altra. Nei pressi del lago troverete la fermata del bus che collega la zona con i centri sciistici del Plan di Corones/Riscone, Baranci/San Candido e Monte Elmo/Versciaco/Sesto.

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email