A cura di Nicoletta Pisanu

Quindici giorni di colori, danze e cibi tipici. Si festeggia la Festa di primavera, conosciuta anche come Capodanno cinese. Celebrato in numerosi Paesi asiatici, è un’importante festività che tradizionalmente segna l’inizio della stagione delle colture. È una ricorrenza che segue il calendario lunare, ogni anno la data di inizio delle cerimonie è diversa.

Origine del Capodanno cinese

Secondo la mitologia, l’origine della Festa di primavera ha le sue radici in una leggenda. Racconta la storia che il mostro Nian era abituato a uscire dal suo rifugio ogni dodici mesi per nutrirsi di umani. Ma il Nian si spaventava alla vista del colore rosso e a udire rumori molto forti: per questo si festeggia indossando il rosso e adornando di questo colore case e strade, e si canta e suona ad alto volume.

L’oroscopo del Capodanno cinese

Secondo l’astrologia orientale, in questi giorni inizia l’anno del Cane di terra: ogni anno è rappresentato da un animale, segno dell’oroscopo cinese, e da un elemento naturale tra terra, aria, fuoco, acqua, legno e metallo. Il segno del Cane è considerato di buon auspicio.

capodanno cinese leone

Le celebrazioni

Anche nelle città occidentali è possibile assistere alla straordinaria danza del leone, simbolo della Festa di primavera nell’immaginario collettivo. Si tratta di uno spettacolo di acrobazia che richiede grandi abilità marziali. Due atleti indossano il costume del leone, che consiste in una grande maschera dotata di un sistema di leve che permettono di aprire la bocca e sbattere le palpebre della testa del leone, alla maschera è attaccato un mantello sostenuto dal secondo atleta, creando l’effetto del dorso del leone. I due atleti muovono le parti del costume in modo da simulare la danza del felino, in modo acrobatico, salendo su ripiani e compiendo salti. Sono accompagnati da musicisti che suonano.

Leggi anche:   La grande muraglia cinese: origine, costruzione e zone di visita

Altrettanto nota è la Festa delle lanterne, che si tiene l’ultimo dei quindici giorni di festeggiamenti del Capodanno.

Non mancano durante le giornate delle celebrazioni i fuochi d’artificio, il loro forte rumore e i colori sono considerati ottimi sistemi per scacciare gli spiriti maligni e attirare la fortuna. Per lo stesso motivo, ci si veste di rosso e lo stesso colore viene usato per gli addobbi delle case. Questi consistono spesso in ritagli artistici di carta, lavori di raffinata calligrafia e stoffe rosse. In questi giorni ci si regala denaro, le banconote sono contenute in caratteristiche buste rosse.

La tradizione si rispetta anche a tavola: in questi giorni si mangia molto pesce, oltre a pollame, ai tradizionali ravioli Jiaozi e al dolce Nian gao.

Dove festeggiare il Capodanno Cinese

La Festa di primavera viene osservata in Cina, Taiwan, Corea, Mongolia, Singapore, Vietnam e altri Paesi. In Giappone veniva festeggiata fino alla fine dell’Ottocento.

In Italia, la celebrazione più nota è quella che si tiene ogni anno in via Sarpi a Milano. Domenica 18 febbraio alle 14 si terrà una parata, tra musiche e danze.

Un post condiviso da Jeanne (@sugart_jeanne) in data:

Print Friendly, PDF & Email