di Serena Guarini

Se amate la natura, il vin brûlé e avete una passione sfrenata per i mercatini di Natale, Trento sarà la meta del vostro prossimo tour!

Scegli dove alloggiare a Trento su Booking.com

Visitare Trento: mercatini di Natale ed enogastronomia tipica

Il miglior periodo per programmare un fine settimana o una breve vacanza in città è senza dubbio quello natalizio. I caratteristici mercatini di natale, che quest’anno saranno aperti dal 24 novembre 2018 al 6 gennaio 2019, renderanno l’atmosfera quasi surreale: difficilmente troverete altre scenografie che vi faranno partecipare in questo modo al Natale. Vi troverete a curiosare tra le creazioni artigianali autoctone (la maggior parte in legno) e a osservare i tanti oggetti prettamente natalizi, come decorazioni e presepi. In questo contesto non possono poi di certo mancare le chicche culinarie, e Trento ne ha parecchie! Mentre passeggiate tre le oltre novanta casette in legno che in questo periodo dell’anno popolano Piazza Fiera e Piazza Cesare Battisti, sarete tentati al cento per cento di gustare il vin brûlé e i canederli con lo speck.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Martina (@martygreg) in data:

Avendo alle spalle una importante tradizione mitteleuropea, i piatti trentini risentono piacevolmente di questo tipo di influenze, traducendosi in sapori robusti e profumati.

Vi basterà gustare la carne salà, il Puzzone di Moena, il Brò brusà (brodo bruciato), la polenta gialla, la fortaia de pomi e la caratteristica torta di mele per rendervene conto. Anche i vini meritano interesse: da assaggiare il Marzemino, il Merlot, il Pinot Grigio e Müller Thürgau.

Leggi anche:   Alto Adige. Alla scoperta del Lago di Braies

Cosa vedere a Trento

Come certamente saprete, Trento ha alle proprie spalle una storia importante, fatta anche di incontri e scontri tra culture e modi di vivere differenti. Molto armonico invece risulta il rapporto tra la natura che fa da padrona in tutta la zona e l’architettura cittadina, ricca di spunti storici e culturali molto interessanti.

trento

 

Il Duomo e il Castello del Buonconsiglio

Basti pensare al Duomo di San Vigilio, che dal 1545 al 1563 ha ospitato il Concilio di Trento, o al Castello del Buonconsiglio, una delle mete più importanti del Trentino Alto Adige.

trento-piazza-duomo

Il Castello custodisce ricche collezioni di dipinti, manufatti, sculture e tutto ciò che racconta l’arte e la cultura della città.

DSC_8077_Trento-001

Piazza Duomo

Anche Il Palazzo Pretorio e la Torre Civica meritano sicuramente interesse. Entrambe le strutture architettoniche si affacciano su Piazza Duomo, il ritrovo principale della città.

Trento, piazza del Duomo

La natura

Poco distante da questo centro abitato carico di spunti, il verde vi accoglierà a braccia aperte. Basti pensare che il territorio di Trento conta il 50,62% di area ricoperta da boschi (cioè 7 999,21 ettari).

trento monti del garda

Monte Bondone

Una delle tappe da non perdere potrebbe essere quella di Monte Bondone (noto come l’Alpe di Trento), che domina la città a ovest e si eleva per oltre 2.100 metri sul livello del mare. Se poi amate sciare, lo Snowpark Monte Bondone sarà per voi un sogno che diventa realtà: la Gran Pista, con oltre 800 metri di dislivello, fa parte delle 100 migliori piste da sci del mondo. All’interno dello Snowpark potrete anche trovare la pista di pattinaggio su ghiaccio, scuola di sci, curling e giochi per i più piccoli.

Leggi anche:   Portogallo. Alla scoperta di Peniche e Sintra

Sulla montagna sentiamo la gioia di vivere, la commozione di sentirsi buoni e il sollievo di dimenticare le miserie terrene. Tutto questo perché siamo più vicini al cielo.
Emilio Comici

Scegli dove alloggiare a Trento su Booking.com

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email