Lo Hobbit di J.R.R. Tolkien è il film da tanto atteso dopo il discusso e amato Signore degli Anelli, realizzato dalle mani del regista Peter Jackson è giunto finalmente nelle nostre sale cinematografiche.

Lo Hobbit

Lo Hobbit: trama del film

Nella storia vediamo un anziano Bilbo Baggins  intento a scrivere le sue memorie nel Libro Rosso, in modo che il nipote Frodo possa conoscere tutte le sue avventure. Nelle prime pagine del racconto,lo hobbit comincia a raccontare la storia del regno di Erebor, roccaforte del re dei nani Thrór, e delle sue  immense ricchezze qui conservate. Il regno di Thrór vive un lungo periodo di prosperità, fino all’arrivo del drago Smaug, il quale, invaghitosi del tesoro , lo conquista, costringendo i nani alla fuga. La storia si sposta nel momento esatto in cui Bilbo riceve la visita dello stregone Gandalf il Grigio e di tredici nani i quali cercano di reclutarlo nella loro spedizione guidata da Thror Scudodiquercia con il ruolo di “ scassinatore”il quale è intenzionato a riconquistare il regno dei suoi avi e scacciare l’invasore . Gandalf consegna a Thorin una mappa di Erebor, sulla quale vi è segnata un entrata segreta sul fianco della montagna e un’unica chiave in grado di aprire quella porta.Sebbene Thorin dubiti  delle capacità dello hobbit, il viaggio per la riconquista di Erebor comincia. Pericoli e battaglie caratterizzerà la spedizione fino all’arrivo alla grande montagna dove ad aspettarli ci sarà il terribile drago .

nuova zelanda

I luoghi del film

Tratto dall’omonimo libro di Tolkien, il film è stato interamente girato nella Nuova Zelanda ; terra formata da due isole principali l’Isola del Nord e l’Isola del Sud, e da numerose isole minori come l’isola di Stewart e le isole Chatham. Il mar di Tasman la separa dall’Australia.
Data la sua posizione geografica in mezzo all’Oceano, rende il clima temperato e marittimo (raramente minori di 0 °C e maggiori di 30 °C),caratterizzato anche da  piogge e forte venti dall’ovest. La parte montuosa del paese, specialmente nell’Isola del Sud, crea climi decisamente diversi sugli opposti versanti. La costa dell’Isola del Sud, in particolar modo il versante occidentale, è tra le regioni più piovose del mondo, mentre le coste orientali sono di gran lunga più asciutte.

Leggi anche:   Inferno: alla scoperta delle location del film

nuova zelanda

Per la sua morfologia, questa terra ha offerto al film i migliori scenari naturalistici che ricordano appunto la epica “Terra di Mezzo”: imponenti montagne, sconfinate pianure, verdeggianti colline e laghi cristallini.
Ha contribuito in oltre l’ottimo lavoro di scenografia ed effetti scenici  innovativi, sviluppati interamente dalla Weta Digital e dalla Weta Workshop, società cinematografiche fondate da Peter Jackson stesso.
Il design dei personaggi e le scenografie poi, sono state  curate da John Howe e Alan Lee, gli stessi scenografi che avevano contribuito alla creazione stilistica di molti personaggi e ambientazioni della trilogia de Il Signore degli Anelli.

Luoghi del film in North Island

Hobbiton

Le dolci colline della Contea vengono animate a Matamata, dove Hobbiton fu ricostruito per La trilogia di Hobbit. Utilizzato anche nella trilogia de Il Signore degli Anelli, Hobbiton è rimasto aperto come attrazione per i fan della Terra di Mezzo. Divertiti a sbirciare davanti al cancello di Hobbit, a ballare sotto l’albero delle feste e a sorseggiare una birra al The Green Dragon Inn. Hobbiton Movie Set. Consigliato prenotare in anticipo.

Piopio

Le scogliere incombenti, le insolite formazioni rocciose calcaree e la foresta preistorica a Mangaotaki Rocks a Piopio sembrano essere state create appositamente per fare da sfondo alla Terra di Mezzo. Questa zona ha fornito la posizione per Trollshaws Forest e Staddles Farm dove sono state girate diverse scene di The Hobbit: An Unexpected Journey, tra cui la Compagnia che arriva in una fattoria distrutta, l’uscita dalla Grotta del Troll Hoard, ecc.

Mangaotaki-Rocks-nuova-zelanda

Turoa, Ruapehu

I pendii rocciosi e il portamento erboso di Turoa a Ruapehu erano l’ambientazione di Hidden Bay, l’ingresso della Lonely Mountain in Lo Hobbit: The Desolation of Smaug. Turoa è un famoso campo da sci sul monte Ruapehu nel Parco Nazionale di Tongariro. La zona è anche nota per i suoi percorsi ciclabili ed escursionistici mozzafiato, tra cui il Tongariro Crossing, considerato una delle migliori passeggiate al mondo. L’equipe ha girato qui per una giornata, durante la quale sono state costruite gigantesche impalcature per proteggere la flora e la fauna autoctone della montagna.

Luoghi del film in South Island

Monte Cook

Mount Cook e le sue cime alpine circostanti sono state utilizzate per delle riprese aeree in Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato.

nuova zelanda monte cook

Queenstown

Uno dei luoghi più magici di The Hobbit è Earnslaw Burn, un ghiacciaio che ha creato una serie di cascate che cadono giù da un’enorme parete rocciosa. Qui viene girata la scena di Bilbo e La Compagnia quando continuano la loro ricerca dopo aver lasciato Rivendell.

Leggi anche:   Orgoglio e Pregiudizio: visitare le location del film

Wanaka

Il comprensorio sciistico di livello mondiale di Treble Cone è stato un altro luogo per le riprese ed è famoso per il suo fuoripista e per i panorami impareggiabili di Wanaka e della regione del Central Otago. Le vette alpine nella regione di Wanaka sono state anche descritte come “Wild Country” nel primo film e hanno fatto da sfondo alle aquile in volo.

Nelson Tasman

La regione più soleggiata della Nuova Zelanda, Nelson Tasman, ha fatto da sfondo a diverse scene anche se le location sono state girate su proprietà privata. Vale comunque la pena visitare questi luoghi (soprattutto a cavallo).

Fiume Pelorus, Marlborough

Peter Jackson ha scelto il fiume Pelorus per filmare i nani nella scena dei barili in Lo Hobbit: The Desolation of Smaug. Stephen Hunter, che interpretava il nano Bombur, definì questa esperienza “la sua giornata preferita sul set”.

fiume Pelorus nuova zelanda

Parco Nazionale di Fiordland

Sia The Hobbit che Il Signore degli Anelli hanno utilizzato il maestoso Fiordland National Park per scatti epici e panoramici. La scena in cui La Compagna fugge dalle montagne sul dorso di aquile in The Hobbit: Un viaggio inaspettato è stato girato qui. Le praterie di Te Anau Downs hanno fatto da sfondo per le scene di caccia.

Fiordland-National-Park-nuova-zelanda

Lago Pukaki, Monte Cook

L’incantevole lago Pukaki è stato scelto come location per Laketown in Lo Hobbit: The Desolation of Smaug. Anche la stazione Braemar sul lago Pukaki è stata utilizzata nel film.

lago Pukaki nuova zelanda

Per finire, in questo sito troverete alcune scene speciali dietro le quinte del film.

A tutti gli amanti, dunque,  di questo capolavoro letterario e ora anche cinematografico, se volete immergervi nelle incantate e misteriose  lande della “Terra di Mezzo” la Nuova Zelanda è il luogo giusto. Magari soggiornando in luoghi bizzarri come l’Hobbit Motel al Woodlyn Park.

Se ci andate, commentate; e se vedete elfi o piccoli esseri dai lunghi piedi pelosi, fotografate fotografate fotografate!!

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email