Anche Roma, si sa, è considerata la città dell’Amore. E come potrebbe non esserlo? In qualsiasi momento dell’anno in cui la si visita, i luoghi che sprigionano un fascino romantico sono vari ed eventuali. A volta basta perdersi nelle stradine del centro storico, nei vicoli dietro piazza Navona, o passeggiare sul lungotevere per sentire quella misteriosa atmosfera che rende magica la città.

Cena a Trastevere passeggiata sul Gianicolo

Un’accoppiata vincente è senza dubbio cena nello storico quartiere Trastevere e passeggiata sul vicino Gianicolo: al tramonto offre un panorama mozzafiato sulla città, ma anche in serata. Non per nulla è frequentato da coppiette che si lasciano incantare dal paesaggio, dalla fontana dell’Acqua Paola e… magari anche dalla piacevole compagnia.

roma vista gianicolo
Vista notturna di Roma dal Gianicolo © NicolaTumino

 

Lo Zodiaco

Uno dei luoghi romantici romani per eccellenza è lo Zodiaco: sorge nel quartiere Monte Mario, uno dei punti più alti della città (139 metri s.l.m.); il percorso degli innamorati (così definito) è famoso per il bellissimo panorama che si estende dal centro storico ai castelli romani, con gli Appennini sullo sfondo. Da anni presente l’omonimo WineBar/Ristorante che permette di pranzare e cenare “con vista” a 180° sulla città eterna.

Il buco della serratura a piazza di Cavalieri di Malta

A piazza dei Cavalieri di Malta, in zona Aventino, il famoso buco della serratura offre puntualmente lo stesso meraviglioso spettacolo sulla cupola di San Pietro! Per i più sensibili e romantici è una tappa obbligata!

Leggi anche:   Mangia Prega Ama: i luoghi del film

buco della serratura roma

 

Ponte Milvio

Lo ha reso famoso il film di Federico Moccia: Ponte Milvio con i suoi famosi lucchetti continua a essere uno dei luoghi più apprezzati dalle coppie, soprattutto le più giovani.

Lucchetti a Ponte Milvio
Lucchetti a Ponte Milvio © Capannelle

 

Quartiere Coppedé

Se volete colpire il/la vostro/a ospite con qualcosa di diverso dai percorsi panoramici sulla città, il quartiere Coppedè è ciò che fa al caso vostro. Situato nel quartiere Trieste, prende il nome dall’architetto che progettò l’insieme di edifici (18 palazzi e 27 tra palazzine ed edifici) disposti intorno al nucleo centrale di piazza Mincio: portali, lampadari e torri decorate conferiscono alla zona un fascino romantico in chiave mitteleuropea (anche un tantino vampiresco).

Quartiere Coppedè
Quartiere Coppedè © evan.chakroff

 

Lungotevere Vaticano

Sito nel rione Borgo, il lungotevere Vaticano collega ponte Sant’Angelo a ponte Vittorio Emanuele II: a parte lo splendido paesaggio con il cupolone a vista, nelle vicinanze sorge la chiesa della Santissima Annunziata (detta l’Annunziatina); la facciata risale al 18° secolo ed è attribuita a Pietro Passalacqua; al suo interno sono conservate importanti opere d’arte che un tempo erano custodite nella piccola chiesa di San Michele Arcangelo al Corridore, in seguito demolita.

 

 

 Minicrociera con il battello sul Tevere

Anche una romantica minicrociera con il battello sul Tevere non delude: cena a lume di candela con panorama della città eterna da un punto di vista molto particolare.
Passeggiare sulle banchine del Tevere ha un effetto rilassante: scendete le scale dall’Isola Tiberina, lato Sinagoga, sedete da qualche parte: ascoltate i rumori della città attutiti dalle acque del Tevere che scorre, ammirate le ombre create dal sole che tramonta sui palazzi storici o sui ponti, osservate le stelle che brillano nel cielo…

Leggi anche:   Sudafrica: Cape Town Capitale Design 2014

Villa Celimontana

Villa Celimontana è una delle location più amate dai novelli sposi: immersa nel verde, sorge in cima al Monte Celio. Molto frequentata nei mesi estivi per via del suo festival di musica jazz, l’ ingresso monumentale è sito su via della Navicella, affianco alla Basilica di Santa Maria in Domnica (uno dei primi templi cristiani della Capitale) tra Colosseo e Terme di Caracalla.

 

 

Il Giardino del Lagoa Villa Borghese

All’interno di Villa Borghese, sorge il Giardino del Lago: originariamente pensate in stile inglese, fu trasformato al termine del Settecento in un giardino alla moda. Si può arrivare agilmente da via Madama Letizia e da viale Pietro Canonica.

giardino del lago
Giardino del Lago © Mr. Zenith

 

Da Fontana di Trevi a via dei Fori Imperiali

Evitando la confusione di gente che puntualmente la caratterizza, Fontana di Trevi di sera tardi è una piacevole scoperta; così come una passeggiata lungo via dei Fori Imperiali, intorno al Pantheon o lungo la scalinata di Trinità dei Monti in piazza di Spagna. Ogni scorcio del centro storico romano dona un momento particolare. Per il resto, toccherà a voi trovare il proprio angolino romantico preferito… e se vi, raccontatecelo!

fontana di trevi roma

 

 

Print Friendly, PDF & Email