Home > Eventi > Eventi Toscana > Mostra Il gran principe. Ferdinando de’ Medici (1663 – 1713) collezionista e mecenate, Uffizi
Mostra Il gran principe. Ferdinando de’ Medici (1663 – 1713) collezionista e mecenate, Uffizi

Mostra Il gran principe. Ferdinando de’ Medici (1663 – 1713) collezionista e mecenate, Uffizi

andrea_del_sarto

Foto © Andrea del sarto, Madonna delle Arpie (1517)

È stata inaugurata il 26 giugno 2013 alla Galleria degli Uffizi di Firenze la mostra “Il Gran Principe. Ferdinando de’ Medici. Collezionista e Mecenate”.

La mostra, organizzata in occasione del terzo centenario della morte di Ferdinando de’ Medici, è un tributo a questo personaggio che fu tra i principali collezionisti e mecenati d’arte della famiglia del gran ducato di Toscana, e ha come scopo di mettere in risalto i suoi interessi e la novità delle scelte fatte dal gran duca alla fine del Seicento. Il percorso espositivo si articola in diverse sezioni che illustrano le scelte culturali di Ferdinando, presentando anche gli edifici dove il suo mecenatismo ebbe inizio.

La mostra si apre con una sessione introduttiva che presenta il principe e la sua famiglia con opere di Giovan Battista Foggini, Anton Domenico Gabbiani e Justus Suttermans. A questa prima sezione introduttiva, segue la seconda che illustra gli inizi del mecenatismo e del collezionismo di Ferdinando, emersa soprattutto nella villa di Pratolino dove accanto a cantanti, costumisti, compositori e musicisti appaiono i grandi scenografi bolognesi, come i Bibbiena. È proprio durante questo periodo che villa Pratolino venne arricchita delle opere di tutti i pittori preferiti di Ferdinando; non solo maestri toscani, ma anche autori come Pier Dandini, Domenico Tempesti, Livio Mehus  e ancora Cristoforo Munari e Crescenzio Onofri tutti impegnati a produrre opere ispirate all’edificio e alle attività ludiche che ivi si svolgevano.

La sezione successiva riguarda il rinnovamento di palazzo Pitti, del teatro della Pergola e del Duomo fiorentino in occasione delle nozze di Ferdinando con la principessa Violante Beatrice di Baviera. Proprio per questo evento la reggia subì delle importanti trasformazioni che interessarono il piano nobile, gli appartamenti degli sposi, il rinnovo dei mezzanini. Sempre in quest’area saranno esposte delle opere rimosse da alcune chiese toscane come: la Madonna delle Arpie di Andrea del Sarto, La Pala Farnese di Annibale Carracci, l’Estasi di Margherita da Cortona del Lanfranco e la Madonna col collo lungo del Parmigianino, che è una delle acquisizioni più prestigiose dell’arte del Risorgimento che fanno parte della collezione di Ferdinando.

Un’altra sezione è dedicata ad una delle ville preferite del principe, quella di Poggio a Caiano, che ospitò una delle più originali raccolte, quelle di “opere in piccolo”: esposte nella mostra degli Uffizi, mettono in risalto il gusto particolare del collezionismo del principe. Infine, l’esposizione presenta alcune opere scelte tre le sculture fiorentine, mentre l’area conclusiva è dedicata agli ultimi anni di vita del principe dove sono esposti disegni relativi al monumento celebrativo che si voleva erigere in sua memoria, i bozzetti connessi a questo progetto e i materiali delle esequie.

 

Info mostra Il Gran Principe Firenze

Quando
dal 26 giugno 2013 al 3 novembre 2013

Dove
Galleria degli Uffizi, Firenze

Biglietti

intero € 11.00 – ridotto € 5.50

Orario
da Martedi a Domenica ore 8.15 – 18.50
Chiuso il Lunedì

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Scroll To Top