Di Rossella Romano

La mia city, Milano, è il regno dello shopping, e non ci sono dubbi. Mi è successo di conoscere alcune ragazze straniere, durante il mio ultimo viaggio, e quando mi hanno chiesto in quale città italiana risiedo, alla mia risposta hanno intonato insieme un bel “fashion”. E Milano è per tutti i gusti: non solo le griffe dell’alta moda, non solo fashionismo patinato ma anche alternative ed extavaganza, che adoro moltissimo.

–> Scegli dove dormire su Booking.com

Milano, dove fare shopping non-convenzionale

Vi ho già rivelato quali sono i miei indirizzi vintage del cuore, ora passiamo ai negozi indipendenti e non convenzionali dove vado a caccia di vestiti originali, che mi permettono di creare degli outfit ricercati e mai banali.

Devo iniziare con l’esprime tutto il mio amore per una zona di Milano che frequento da sempre e a cui sento di appartenere: Ticinese. La zona precisa è tra Piazza XIV Maggio e le Colonne di San Lorenzo (dove è ubicata la casa dei miei sogni, quando diventerò ricca e famosa).

 

Hangover

Partiamo dal rockabilly, che oramai saprete essere uno dei miei stili preferiti. Il mio punto di riferimento è Hangover, negozietto storico per gli appassionati del genere, situato in via D’Annunzio.

Non so bene quanti abiti e accessori ho acquistato da loro sin dal primo giorno che li ho scoperti. A me i vestiti piace molto provarli e da Hangover potrei passare delle ore intere, indossando tutto ciò che c’è in negozio. C’è anche una selezione di vintage e abbigliamento maschile. Imperdibile. Il camerino con gli stikers delle band punk rock e rockabilly che sono passate in negozio è un cult.

Leggi anche:   I 10 accessori da viaggio più utili (e venduti) di sempre

 

Un post condiviso da Cosentino Maria (@miss_dollyk) in data:

 

Maison Mizuma

Altra tappa fissa per la sottoscritta è Maison Mizuma. Così alternative, così sfrontato, così loud da essere meravigliosamente splendido. Capi davvero ricercati con delle fasce di prezzo incredibili. In alcuni periodi poi, c’è il ribasso clamoroso che permette di acquistare più pezzi sentendosi anche con la coscienza a posto per non aver mandato il conto in rosso. Heaven and hell, ma con grande stile.

 

Per le scarpe, Mauro Leone

Per le scarpe mi piace davvero tanto Mauro Leone. Confesso: sono una stilettos addicted. In Ticinese ci sono due negozi. Io preferisco quello più piccolo tra i due. Le scarpe proposte hanno un design filo retrò bellissimo, ho un paio di scarpe che riprendono lo stile delle scarpe da ballo 50s argentate che tutte le mie amiche adorano. C’è anche lo shop online per farvi arrivare il vostro oggetto del desiderio ovunque.

 

Shopping alternativo e food in Ticinese

Ticinese è un tripudio di negozi con proposte assolutamente diverse, consiglio di percorrerla tutta fino alle Colonne, ci sono anche dei posticini deliziosi dove magiare. Per una pausa opto per un caffè americano e una gustosa eclair da L’éclair de génie (pistacchio o caramello salato su tutte), oppure un bubble tea nel corner accanto, o un centrifugato. Se la fame è parecchia c’è MAMAStrEAT- Comida latina. Dico solo burrito. Oppure a ridosso delle colonne ci sono un sacco di ristorantini per una cenetta anche romantica.

Leggi anche:   Shopping & The City: Madrid, tra spanish coolness e alternative fashion

 

 

Sex Sade, di tutto e di più

Lasciando Ticinese e andando sul piccantino, consiglio anche un giro da Sex Sade, in via Felice Casati. Non solo sex toys ma anche intimo e abbigliamento vintage/retrò. E poi fetish. Non aggiungo altro.

 

Buonissimo shopping, ci incontriamo in giro per la city!

Print Friendly, PDF & Email