Dove trovare un’isola che faccia al caso vostro? Dipende dai gusti ovviamente, ma l’Indonesia è il più grande stato-arcipelago del mondo e conta così tante isole, atolli e scogli che addirittura il loro numero esatto è fonte di dubbi. Sono circa diciottomila, di queste novecentoventidue sono abitate. Densamente: l’Indonesia è il quarto paese più popoloso del mondo, con oltre duecentocinquantamila abitanti, e in assoluto il più popoloso tra i Paesi musulmani, anche se il pluralismo religioso è molto forte.

Le isole più belle dell’Indonesia

L’Indonesia infatti per la sua posizione geografica è stata al centro di grandi interessi commerciali sin dal VII secolo d.C., situazione che l’ha resa unazona vivace e variopinta dal punto di vista culturale e religioso. Fu colonia olandese per tre secoli, dal 1602 alla Seconda guerra mondiale, sotto il coordinamento della Compagnia olandese delle Indie Orientali. Oggi è un Paese turbolento, a causa di intenzioni separatiste, calamità naturali e la presenza del terrorismo islamico. Tuttavia, turisticamente è molto attraente e richiama ogni anno migliaia di visitatori, per le bellezze naturali dei luoghi, la biodiversità e la cultura antica.

Il Borneo, casa del verde e degli oranghi

indonesia-Borneo

L’Indonesia comprende buona parte delle isole dell’Arcipelago della Sonda, amministrativamente suddiviso anche gli stati della Malesia, di Brunei e Timor Est. Di questo fanno parte le piccole e grandi isole della Sonda.

Il Borneo è la terza più grande isola del mondo. La parte meridionale è indonesiana e si chiama Kalimantàn. È famosissima per la sua grande biodiversità. Qui prospera il rosso orango, ma vivono bene anche elefanti, leopardi e rinoceronti. Visitare il Kalimantàn è un’avventura: si tratta di una terra incontaminata, dove domina la giungla. Imperdibile il Tanjung National Park, dove è possibile incontrare gli oranghi, insieme a tante altre scimmie.

Leggi anche:   Cinque spiagge da sogno in Thailandia

Sumatra e Giava, il cuore dell’Indonesia

Sumatra si trova lungo la cintura di fuoco, è presente un’intensa attività vulcanica e anche sismica. È tristemente nota per le gravi perdite provocate dallo tsunami del 2004. Le città più grandi sono Medan e Palembang. Il Lago Toba è imperdibile, si tratta della caldera vulcanica più grande del mondo: i geologi ritengono che circa settantamila anni fa fu protagonista di una devastante eruzione. Bukit Lawang è un parco dove incontrare gli oranghi.

indonesia lago toba

A Giava si trova la capitale dell’Indonesia, Jakarta. È una metropoli da oltre dieci milioni di abitanti, cosmopolita e moderna. La cultura, l’architettura oltre al cibo e alla lingua raccolgono le influenze dei popoli stranieri che li si sono mescolati.

indonesia jakarta

Bali, la perla del turismo indonesiano

indonesia bali

Lo stretto di Bali separa l’omonima isola da Giava. Denpasar è il capoluogo. Si tratta di un’isola abitata sin dal tremila a.C. oggi famosissima per la sua bellezza che ne fa una meta di richiamo per il turismo di massa. Il turismo per Bali è la principale fonte di introiti sin dagli anni Settanta. Kuta e Seminyak sono località rinomate, dove si trovano strutture di lusso e movida notturna sfrenata. Bali è stata colpita da due attentati terroristici nel 2002 e nel 2005, tuttavia i turisti hanno continuano a frequentare questa meravigliosa isola, meta degli amanti di snorkeling e del surf ma anche di ama spiagge esotiche e mare cristallino. A Bali si trovano numerose strutture ricettive e ricreative.

Lombok, tutta da scoprire

indonesia-Lombok

Lombok si trova a est di Bali. È dominata dal vulcano attivo Rinjani, nella cui caldera si è accumulata acqua dando vita al lago Segara Anak. Il vulcano è parte di un parco nazionale che è possibile visitare, sui pendii si può anche fare trekking. Lombok è meno turistica rispetto a Bali e offre bellissime spiagge bianche incontaminate, soprattutto sulla parte  est. Si può visitare in giornata da Bali raggiungendola con il battello o l’aereo.

Leggi anche:   Hangzhou, Wuzhen e Fenghuang: laghi e canali incantevoli in Cina

Da Lombok si possono visitare anche le isole Gili, rinomate per gli amanti delle immersioni. Si tratta di un piccolo arcipelago che comprende tre isole, Gili Trawangan, Gili Meno e Gili Air. Zeppe di resort e locali, le Gili ospitano anche un’area protetta per le tartarughe marine. Queste isole sono ideali per fare diving e snorkeling e sono collegate imbarcazioni veloci a Lombok e anche a Bali.

Komodo, il regno dei varani

Komodo è nota in tutto il mondo per i draghi che la abitano. Per proteggere i varani, è stato creato il Parco nazionale di Komodo, dove usati animali possono vivere in tranquillità. Il turismo è consentito, vengono organizzati tour per vivere l’esperienza in sicurezza.

indonesia komodo

Oltre ai varani, l’isola offre la possibilità di visitare la Pink beach, chiamata così per i particolari riflessi della sabbia, rosastri soprattutto al tramonto.

Komodo ha fatto della natura selvaggia il suo punto di forza, tuttavia l’isola dispone di strutture ricettive attrezzate per accogliere i visitatori. Anche su questa isola è presente un aeroporto, per facilitare gli spostamenti le località all’interno dell’arcipelago indonesiano.

Print Friendly, PDF & Email