Home > guide-città > Visitare Barcellona, la regina della penisola iberica!
Visitare Barcellona, la regina della penisola iberica!

Visitare Barcellona, la regina della penisola iberica!

Barcellona è la seconda città della Spagna per importanza ed un centro turistico tra i più rinomati in Europa. Situata in Catalogna, non lontano dal confine con la Francia (160 km), la città conta oltre 1.6 milioni di abitanti ed attira ogni anno milioni di turisti, stregandoli con il suo eterno fascino. Affacciata sul Mar Mediterraneo Barcellona è anche uno dei più grandi porti d’Europa (porto commerciale enorme e ben tre porti turistici).
La città è poi nota soprattutto per la sua incredibile movida, apprezzatissima dai giovani di tutto il mondo. Ma non solo, la città dal punto di vista architettonico è un vero gioiello, grazie alle numerose opere realizzate dai grandi del passato; uno su tutti Antoni Gaudì.

Fonts Montjuic

Fonts Màgica de Montjuic © barcelonaturisme.com

Come arrivarci

Giungere a Barcellona è molto facile, vista la sua comoda posizione. Innanzitutto è raggiungibile per via aerea, la maggior parte degli aeroporti italiani effettua voli giornalieri verso il capoluogo della Catalogna. Gli aeroporti di Barca sono ben 3. Il primo, ovvero quello più importante, situato a soli 10 km dalla città, è l’Aeroporto Internazionale El Prat, secondo maggiore scalo spagnolo ed uno dei più grandi d’Europa.
Il secondo è l’aeroporto di Girona, piccola città posta a 60 km di distanza, dove vi atterrano principalmente le compagnie aeree low-cost, mentre il terzo è quello di Reus, dove anche qui sono le compagnie low-cost a farla da padrone. Gli aeroporti di Reus e Girona, nonostante la notevole distanza con il centro cittadino, sono ben serviti e molto comodi da raggiungere. Pullman dedicati e treni in circa un’ora vi porteranno nel cuore di Barcellona.

Molto comodo anche arrivare in treno. Il viaggio è confortante in quanto dall’Italia partono i Trenhotel, speciali treni notturn che in poche ore mettono in collegamento Milano con Barcellona. Estremamente confortevoli, sono dotati di vere e proprie stanze dove dormire e affrontare al meglio il lungo viaggio. È possibile anche percorrere la tratta con treni meno veloci, che però vi ricompenseranno mostrandovi lo splendido panorama della Costa Azzurra.
In macchina il percorso è un po’ più impegnativo, vista la lunghezza, ma si può tranquillamente fare tappa in Francia, scegliendo come meta una tra Nizza, Nimes, Marsiglia o Perpignan. Passaggio obbligato da Ventimiglia, ultimo posto dove sentirete parlare italiano.
Una volta in Spagna potrete anche decidere di sostare qualche ora a Figueres, per visitare il fantastico Museo dedicato a Salvador Dalì.
Stessa cosa per il pullman, con la variante che il viaggio sarà un po’ più lungo, anche se almeno non guiderete voi.

A Barcellona si può arrivare anche in nave. Dai maggiori porti italiani infatti, come per esempio Civitavecchia o Livorno, si può giungere fino in Spagna. I prezzi però, visti gli ultimi aumenti, non sono tra i più abbordabili.

Barcellona: come muoversi in città

Spostarsi a Barcellona è semplicissimo, grazie alla efficace rete di mezzi sia sottoterra che in superficie. La metropolitana della città è composta da ben 9 linee, dotate di oltre 150 stazioni per un totale di 110 km circa di percorso. Quest’anno verranno inaugurate altre due linee, la L9 e la L10.
La rete di autobus invece collega meravigliosamente tutta Barcellona, con oltre 103 linee e più di 1000 mezzi. Inoltre è garantito anche un servizio notturno con i Nitbus, attivi in buona parte della città. Dal 2004 è inoltre state reintrodotta la rete tramviaria, che serve specialmente le zone periferiche con il centro cittadino. Il biglietto per una singola corsa costa 1.50€, mentre esistono biglietti più conveniente per i turisti come i giornalieri o i vari carnet.
A completare il servizio ci sono le due fantastiche funicolari: la Funicular de Montjuic e la Funicular del Tibidabo. Molto valido, e soprattutto economico, il servizio taxi. Si trovano ovunque ed hanno una tariffazione ben ridotta rispetto a quelli del resto d’Europa. Apprezzatissimo in città anche il servizio di bike sharing, meglio noto come Bicing.

Cosa visitare

Barcellona è enorme, e sarebbe opportuno poterci soggiornare per diverso tempo per conoscerla bene, tuttavia ci sono dei luoghi che sono appuntamenti immancabili con il turista.
In primis c’è la Sagrada Familia, simbolo della città ed opera perennemente incompiuta. Iniziata nel 1882 su progetto dell’architetto spagnolo Antoni Gaudì, la Sagrada Familia è un’opera i cui lavori avanzano soltanto grazie alle donazioni effettuate dai fedeli e ai soldi ottenuti dai biglietti di ingresso per visitarla. Si prevede che possa essere ultimata intorno al 2020.
Altro grande simbolo di Barcellona è senza dubbio Las Ramblas, lungo viale situato tra Plaza de Catalunya, cuore della città moderna, e la statua di Cristoforo Colombo, sita di fronte al porto.
Lungo questo viale, il cui centro è zona pedonale, si trovano numerosissimi negozi di souvenir alternati con negozi di grandi marchi, inoltre vi è una forte presenza di mimi, di vario genere, che rendono il tutto molto più pittoresco. Partendo dal porto con la funicolare si arriva al colle del Montjuic, luogo da cui si domina per intero la città. Qui si trova inoltre un bellissimo parco e, a poca distanza, il museo dedicato a Joan Mirò.

Un altro parco degno di nota è Parc Guell, altro luogo incantevole e suggestivo. Come la Sagrada Familia anche questo parco è opera di Antoni Gaudì. È situato nel distretto di Gracia e l’entrata è naturalmente gratuita. Vi si accede tramite un’infinita scalinata, oppure, più comodamente, tramite una scala mobile. Sempre a firma Gaudì a Barcellona potrete ammirare La Pedrera, Casa Batlló, Palau Guell e Casa Vicens, tutte costruzioni davvero degne di nota.
Per gli appassionati di sport è possibile visitare anche la cittadella olimpica, vero capolavoro costruito per le Olimpiadi del 1992. Ma la metà principale per gli irriducibili del pallone è chiaramente il Camp Nou, regno dell’FC Barcellona. Qui è possibile toccare con mano lo stadio dove Messi e compagni hanno portato il calcio internazionale ai più alti livelli.

Se si visita la città nel periodo che va da aprile fino a fine settembre sarà d’obbligo una tappa in spiaggia. Il lungomare è affollatissimo di giorno e romantico di sera, l’ideale per chi vuole fermare un attimo il tempo.

Dove mangiare

A Barcellona si mangia molto bene, e il piatto più noto è senza dubbio la Paella. Dove gustare questa prelibatezza? Da Les Quinze Nits, a Plaza Reial, potrete mangiare una delle migliori paella del centro, sorseggiando del buon vino o della sangria. A Barceloneta invece, da El Rey de la Gamba, grandi abbuffate per cifre contenuto, intorno ai 15/20€. Consigliatissimo!
Per finire invece consiglio una cena a base di pesce a La Paradeta, catena di ristoranti sita in diversi punti della città. Qui si raggiunge davvero il massimo in campo culinario!
Per il resto Barcellona è una città che offre moltissimo a livello gastronomico. Dai ristoranti di carne ai localini per le tapas. Vi basterà solamente girare molto a piedi e scegliere quello che vi ispira di più. La qualità è sempre molto alta. Barcellona è una città attivissima sia in modalità diurna che in modalità notturna, è questa la caratteristica che la contraddistingue.
Dopo Ibiza è la città spagnola più attiva sul fronte musicale, specialmente per quanto concerne la musica elettronica. Numerose sono le discoteche ed i locali dovo lungo l’arco di tutta la settimana si susseguono appuntamenti di rilievo.

Il capoluogo catalano vi stregherà con tutta la sua bellezza, sia dal punto di vista architettonico, sia dal punto di vista di godibilità della vita. Barcellona infatti è un posto dove sono molto attenti al turismo, trattando le persone come ospiti di prima classe; questo fa della città un punto di riferimento per i turisti di tutto il mondo. Una città multiculturale adatta a tutti, non solo a chi cerca un po’ di divertimento.

– a cura di Massimiliano –

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Scroll To Top