di Mariangela Tortorella

Tra le nazioni europee la Germania è quella che conosco meno, non so perché ma non è mai stata tra le mie destinazioni preferite. Due settimane fa sono stata a Colonia, la mia permanenza è durata poco più di un giorno, che si è rivelato abbastanza sufficiente per conoscere una delle città più visitate di della nazione.

Cosa vedere a Colonia in poco tempo

Prima di raccontarvi cosa è possibile fare e vedere nella città, ritengo sia doveroso un breve excursus storico, per guardare ogni strada o monumento con occhi consapevoli. Si, perché ogni suo angolo è un mix tra vecchio e nuovo.

Un post condiviso da Dodo (@styled.by.her) in data:

La storia di Colonia

Con una storia di oltre 2000 anni, è una delle città più antiche della Germania. Passeggiando per le sue strade, si possono trovare diversi resti romani, proprio perché Colonia venne fondata dai Romani, che la resero uno dei principali centri commerciali dell’Impero Romano a nord delle Alpi. Nel 1388 qui nasceva l’Università, la più antica d’Europa e ancora oggi Colonia è una delle città universitarie più note della Germania.  Inoltre, è importante sapere che è stata totalmente ricostruita dopo la seconda guerra mondiale, quando i bombardamenti la distrussero completamente. Basti pensare che durante gli attacchi avvenuti tra il 16 giugno e il 9 luglio 1944 un patrimonio storico di 1900 anni venne distrutto in 77 minuti. Oggi è ricca di bellezze moderne e non, che mantengono un legame costante con il passato. Ogni angolo vi stupirà molto, sembrerà quasi un continuo gioco tra le vostre aspettative e la realtà.

 

Un post condiviso da 🇩🇪 KÖLN DE (@koln_de) in data:

 

Cosa visitare a Colonia

Sono tante le attrazioni che offre la città, sia per un viaggio rilassante che per una gita all’insegna della cultura. Se come me avete meno di un weekend per visitarla ecco cosa non dovete assolutamente perdervi:

 

Il Duomo

Una delle attrazioni più belle e visitate della città è sicuramente la Cattedrale Gotica, patrimonio mondiale dell’UNESCO. È la seconda chiesta più alta della Germania e la terza più alta del mondo, con le sue torri a cuspide di ben 157 metri.

Un post condiviso da Carsten Lütz (@mediocolombiano) in data:

La prima cosa che colpisce oltra alla sua altezza, è sicuramente il colore, un grigio molto scuro, tendente al nero, sporco. Anche una volta entrati, l’ambiente sarà poco luminoso. Un elemento che darà forza e valore ad una caratteristica di questa cattedrale: le sua bellissime vetrate. Mosaici spettacolari, dai mille colori che lasciano a bocca aperta. Ma non è l’unico motivo per cui vale la pena entrare, infatti oltre allo straordinario spettacolo dei finestroni colorati, all’interno del della Cattedrale, dietro l’altare principale è situata “L’Arca dei Re Magi”. Si tratta del più grande sarcofago d’Europa, alto più di un metro e mezzo, in legno e argento d’orato, e pesa più 300 kg, contiene le reliquie dei Magi.

Un post condiviso da Peter B. (@koeln.fun) in data:

Una cosa è certa, non potete lasciare il Duomo senza prima essere saliti in cima alla Torre Sud. Più che un’esperienza, a mio avviso è una vera e propria sfida, che solo i più pazienti, curiosi o ben allenati, sceglieranno di affrontare. Si perché si tratta di salire ben 533 gradini, su una scala a chiocciola davvero molto stretta, con un numero considerevole di turisti che non solo saliranno insieme a voi, ma andranno anche nel verso opposto per ritornare giù!

Leggi anche:   Tre giorni a spasso per Amsterdam: itinerario

Il biglietto ha un costo di 3 euro, e il panorama che vedrete è sicuramente incredibile, a meno che non soffriate di vertigini, non potete assolutamente perdere quest’occasione.

Koln Triangle

Sempre per gli appassionati delle altezze e dei panorami mozzafiato, un’altra esperienza da fare è salire sul grattacielo di Colonia, costruito nel 2005 e alto 100 mt. Rinomato per offrire la miglior vista della città!  Il costo del biglietto non cambia, ma questa volta niente gradini, niente fatica, si sale in ascensore, un’ottima alternativa direi!

Musei, musei, e ancora musei..

Colonia può tranquillamente essere definita la città dei musei, sono oltre 36 quelli presenti, e in base a quello che ho letto prima di partire, sembrano uno più interessante dell’altro. Tra i più importanti: Museo Germanico Romano, racconta la tradizione e storia della regione; Museo Ludwig, il top dell’arte moderna e contemporanea; Museo Wallraf Richarz, che ospita al suo interno una delle collezioni medioevali più importanti al mondo; il Museo del Cioccolato, e il Museo Farina. Purtroppo per mancanza di tempo, sono riuscita a visitare solo quest’ultimo, e devo dire che ne è valsa davvero la pena. Non è altro che la casa del profumo più antica del mondo, dove ebbe inizio l’affascinante storia dell’Eau de Cologne. L’originale, lussuosa fragranza che ha reso la città renana famosa in tutto il mondo è opera della creatività e del gusto di dell’italiano Giovanni Maria Farina, che ammaliò e conquistò i nasi più raffinati dell’epoca Roccocò e non solo. Il museo si trova all’interno del negozio, precisamente al piano superiore, dove è possibile ammirare i oltre ai ritratti di famiglia e tutta la documentazione commerciale inerente alla sua attività, la stanza delle essenze e il confezionamento dei profumi. Se volete farvi inebriare dal profumo di bergamotto, lavanda e gelsomino, potete fermavi al negozio. Oltre alle profumazioni classiche, troverete due angoli dedicati alla fragranze specifiche per ogni segno dello zodiaco, sia per l’uomo che per la donna. Un’esperienza da fare assolutamente, che coinvolgerà un po’ tutti i vostri sensi, e sarà difficile da dimenticare!

Leggi anche:   Craco, alla scoperta del paese fantasma

 

Hohenzollern Brücke

Avete presente i lucchetti di Ponte Milvio a Roma?? Bene, non sono nulla paragonati a quelli che troverete sul ponte più romantico della Germania.

Un post condiviso da Markus Hager (@asmodis74) in data:

Situato vicino al Duomo, attraversa il fiume Reno. Dopo essere stato distrutto dai bombardamenti è stato completamente ricostruito, ed è caratteristico oltre per i suoi innumerevoli lucchetti anche per le sue tre arcate che di notte si illuminano tutte creando un bellissimo scenario. Vale la pena fare una passeggiata per ammirare la città da un altro punto di vista! Se siete in compagnia della vostra dolce metà, allora agganciate il vostro lucchetto e gettate le chiave nel fiume, come da tradizione!

 

Cosa fare a Colonia tra passeggiate e birra

Se avete tempo e voglia di scoprire i quartieri più caratteristici della città, allora fate una bella passeggiata per Alter Market, la zona del mercato vecchio, una tipica pizza tedesca. Il periodo migliore in cui visitarla è quello natalizio quando si riempie di bancarelle. Il quartiere belga, e ovviamente Altstadt il quartiere storico di Colonia.

Non potete lasciare questa città senza aver assaggiato la sua birra tipica, la bionda Kolsh, che prende il suo nome proprio da Koln (Colonia)!

 

 

Print Friendly, PDF & Email