E dopo avervi raccontato Francoforte e Berlino, finalmente è giunto il momento di Monaco di Baviera. Anche se la Baviera in realtà non l’abbiamo vista per niente perchè come potete immaginare, un weekend basta giusto per visitare la città.

Come arrivare a Monaco

Abbiamo prenotato un volo A/R da Roma con la fantastica Lufthansa: per sfruttare tutto il tempo a disposizione siamo partite il venerdì con il volo delle 6,30 del mattino e siamo rientrate domenica con quello delle 19,15.

Arrivare in città dall’aeroporto è semplicissimo: seguite le indicazioni per prendere il tram; due treni S1 e S8 vi porteranno in diversi punti della città (noi nello specifico siamo scese alla Hauptbahnhof, la stazione centrale.

MUNICH

Conviene acquistare giù alle macchinette l’abbonamento per i mezzi di trasporto per il tempo che dovete stare. Costicchiano (come in generale un po’ tutto a Monaco), ma vale la pena essere tranquilli.
Un ragazzo dell’assistenza clienti MVG (trasporto monachese) ci ha aiutato a capire qual era la migliore soluzione per noi. Ci ha consigliato l’abbonamento per tre giorni per un gruppo da 1 a 5 persone (anche se eravamo due) a 52 euro in totale, perché conveniva rispetto al singolo (32 euro a testa). Questo tipo di abbonamento comprende i viaggi da e per l’aeroporto e qualsiasi mezzo di trasporto cittadino.  Essendo un abbonamento non va timbrato ogni volta, ma soltanto conservato ed esibito in caso di controllo.

Dove alloggiare

La nostra comoda indole ci ha portato a prenotare una stanza in un hotel abbastanza centrale: l’Hotel Luitpold si trova di fronte l’entrata principale della stazione centrale, Schützenstraße 14. Le recensioni positive che leggerete nel web sono tutte confermate. Bellino (soprattutto la sala per la colazione in stile bavarese), pulito e centrale. A Marienplatz ci si arriva tranquillamente a piedi in una decina di minuti di passeggiata. La strada è piena di negozi e locali gastronomici, affianco all’hotel è presente uno Starbucks.

Cosa vedere a Monaco

Monaco ha tutto: storia, architettura, musei, cucina tradizionale bavarese, shopping, sport, vita notturna ed enormi boccali di birra. Avrai sempre qualcosa da fare o vedere.

Marienplatz e il nuovo municipio (Neues Rathaus)

La piazza principale di Monaco, Marienplatz è stata il fulcro della città per oltre 900 anni. Marienplatz è tutt’oggi una delle piazze più frequentate: è sede della bellissima Chiesa di Nostra Signora, il vecchio Municipio e il New Town Hall (il Nuovo Municipio) con il Glockenspiel, lo spettacolare carillon che si attiva ogni giorno sulla facciata palazzo, attrazione turistica principale.
Il New Town Hall (Neues Rathaus)  uo degli edifici più fotografati di Monaco. Progettato in stile neo-gotico, il New Town Hall è stato costruito verso la fine del XX secolo, e i suoi tocchi ornamentali e le sue guglie sono impressionanti. Per molti però, è tutto incentrato sul Glockenspiel che mette in scena uno spettacolo storico (si pensi a cavalieri in corsa, ballerini e angeli) usando figurine ogni giorno alle 11:00. La piazza ospita nel mese di dicembre il Christkindlmarkt, il Mercatino di Gesù Bambino, dove potete trovare in vendita tra lucine, addobbi, candele e gastronomia locale, di tutto e di più per il Natale.

monaco-town-hall

Frauenkirche (La Chiesa Cattedrale di Nostra Signora)

 

Un post condiviso da t.t.minh.n. (@minhionh) in data:


È il simbolo più riconoscibile di Monaco con le sue due torri con le lampadine si ergono sopra lo skyline della città. Grandiosa ma al tempo stesso priva di sfarzo, la Frauenkirche stordisce con la sua semplicità. All’interno, troverete le reliquie dell’imperatore del Sacro Romano Impero Ludovico il Bavarese e un’impronta leggendaria sul pavimento chiamata “L’impronta del diavolo”. Salire sulla cima della torre è un ottimo modo per bruciare qualche caloria e avere una vista mozzafiato delle Alpi. Si può accedere gratuitamente. Sito web: muenchner-dom.de

Leggi anche:   Visitare Colonia: cosa vedere in un giorno

panorama dalla torre nuovo municipio

Residenz (Il Palazzo Reale)

Il complesso architettornico più importante di Monaco di Baviera, Il Palazzo Reale, è stata la residenza principale, nonché sede governativa, del casato dei Wittelsbach, la più antica dinastia tedesca ancora oggi esistente. All’interno potrete ammirare una straordinaria collezione di opere d’arte, che le famiglie reali amavano collezionare a conferma della loro importanza nella società. La Residenz era inzialmente un piccolo castello, ma divenne un vasto palazzo dorato, completo di sale da ballo e splendidi giardini. Il costo el biglietto è di 7 €. Sito web: residenz-muenchen.de

monaco palazzo reale interno

Antiquarium

Alte Pinakothek (Old Pinacotheca)

Sede di una superba collezione di arte che va dal 1300 al 1700, Alte Pinakothek è il paradiso per gli amanti dell’arte iconica europea. Sede di oltre 700 opere d’arte di maestri olandesi, fiamminghi, francesi, italiani, spagnoli e tedeschi, la collezione è considerata una delle più importanti al mondo. Anche l’edificio neoclassico in cui è situato è un gioiello, in quanto era un design museale innovativo per l’epoca. Costa del biglietto è di € 4. Sito web: pinakothek.de
Nota: la Neue Pinakothek è un museo simile ma con dipinti dal 1800 al 1900 (tra cui Goya, Van Gogh, Canova e Rodin)

Pinakothek Der Moderne

Pinacoteca delle Arti Contemporanee ospita quattro collezioni in un solo museo: pittura (Sammlung Moderne Kunst), architettura (Architekturmuseum), grafica (Staatliche Graphische Sammlung) e design (Die Neue Sammlung) raggiungono i massimi livelli, in una struttura superlativa fatta di specchi e pietra. Il costo del biglietto è di € 10.

monaco pinacote di arte moderna picasso

Museo Egizio

Incentrato sulla ricerca della qualità rispetto alla quantità, il Museo Egizio di Monaco offre ai visitatori una delle collezioni più curate al mondo di antichi manufatti egizi. Le sculture che ospita sono particolarmente impressionanti, con le reliquie di ogni grande era egiziana in mostra. Uscirai da questo museo con una tonnellata di conoscenza in più di quello che già sapevi prima di entrare. Il costo del biglietto è di 7 €. Sito Web: smaek.de

Deutsches Museum

Situato su un’isola nel mezzo del fiume Isar, il Deutsches Museum è dedicato a rendere divertente il mondo della scienza e della tecnologia. Aperto nel 1903, è uno dei primi del suo genere:  è il più grande del mondo ed è perfetto per i bambini di tutte le età. Le leggi della natura e i metodi scientifici sono spiegati con l’aiuto di atomi interattivi, treni, robot, luci lampeggianti e barche – solo per citarne alcuni. Il biglietto costa € 11. Sito Web: deutsches-museum.de

Viktualienmarkt

Il mercato alimentare giornaliero a cielo aperto più famoso di Monaco, il Viktualienmarkt è una tappa storica e deliziosa nel centro della città. A pochi passi da Marienplatz (dove il mercato si svolgeva prima di divenire troppo grande), Viktualienmarkt è un paradiso sia per i turisti buongustai per la gente locale che si ferma a pranzo. Ben oltre 100 bancarelle vendono di tutto, dalla frutta fresca e verdura a pesce, carne e fiori. E è anche il posto giusto per assaggiare uo dei loro piatti tipici, il bratwurst accompagnato da un’ottima birra artigianale.

Viktualienmarkt monaco di baviera

Giardino inglese

Il Giardino Inglese è il Central Park di Monaco. Qui la gente fa diverse attività: dal prendere il sole sul fiume Isar (alcune aree permettono di fare il bagno nudo), al dog-walking, giocare a calcio, fare jogging e visitare uno dei tanti giardini della birra del parco. Il parco è anche sede di uno strano spettacolo che devi vedere per credere: un’onda artificiale permanente sul fiume Isar che consente di fare surf.

monaco giardino inglese

Hofbräuhaus

Ci sono diverse sedi Hofbräuhaus in tutto il mondo, ma questo è senza dubbio l’originale, e nessun viaggio a Monaco è completo con una sosta in questa antica birreria. Non solo per la birra, ma anche perché l’Hofbräuhaus è la patria di secoli di storia. Fu fondata nel 1589 dal Duca di Baviera e oggi ospita l’atmosfera dell’Oktoberfest per tutto l’anno con piatti della cucina classica bavarese, musica tradizionale (si pensi alle bande di Oompah che praticano i lederhosen) e ai momenti di divertimento con una folla di turisti internazionali e locali – alcuni di questi ultimi mantengono anche un boccale di birra in uno speciale dispositivo simile ad un armadietto da utilizzare quando compaiono. È turistico? Senza dubbio. Vale la pena visitarlo? Assolutamente.

Un post condiviso da ひだまり (@hidamari__) in data:

Nazi Documentation Center

Questo museo nato negli ultimi anni, è incentrato sul legame tra la nascita del partito nazista e la città di Monaco, un argomento che è stato studiato e analizzato per decenni. Il centro espone e racconta tutto  attraverso fotografie, documenti e mostre storiche e multimediali e cerca di “riconoscere” l’eterna lotta tra Monaco e il suo passato nazista. È davvero un posto affascinante che educa e mostra a tutti coloro che visitano il Museo, perché ciò che è accaduto è ancora importante oggi. Il costo del biglietto è di € 5. Sito Web: ns-dokuzentrum-muenchen.de

Leggi anche:   Guida di Berlino: cosa vedere in tre giorni

Palazzo di Nymphenburg

Costruito come residenza estiva per i reali, il Nymphenburg Palace è situato in un parco spettacolare. Originariamente, la residenza era una villa in stile italiano, ma le modifiche delle generazioni successive hanno portato la facciata del Palazzo alla sua attuale versione . Il palazzo, il parco da fiaba con i suoi ruscelli, ponticelli, aiuole fiorite e fontane dorate, ricordano molto Versailles. Il grandioso giardino è uno splendore e al suo interno si trovano un padiglione di caccia, una piscina barocca e un eremitaggio. Anche gli interni non sono da meno a partire dalla Steinerner Saal, la sala delle feste decorata in modo magnificente. Il costo del biglietto è di € 6. Sito web: schloss-nymphenburg.de

monaco-Palazzo-di-Nymphenburg

Asam Church

Asam Church è una piccola ma spettacolare chiesa costruita dai frati per essere la loro casa privata di culto. La chiesa è meravigliosamente barocca all’esterno e si integra quasi completamente con gli edifici circostanti. Una volta dentro, troverete solo una dozzina di banchi, ma la chiesa compensa la mancanza di spazio con grandi stucchi dorati e splendidi affreschi. L’accesso è gratuito.

Freisinger Dom ( Asamkirche)

Campo di concentramento di Dachau

Uno dei più popolari e dolorosi viaggi di un giorno da Monaco, Dachau fu il primo campo di concentramento nazista fondato da Hitler dopo essere diventato cancelliere della Germania. Un viaggio qui permette ai visitatori uno sguardo sobrio e informativo sul terribile destino che ha atteso migliaia di persone che sono state inviate qui durante i dodici anni in cui Dachau ha operato. L’accesso è gratuito. Sito Web: kz-gedenkstaette-dachau.de

Dentro del campo de Dachau había...

 

Konigsplatz

Una spaziosa piazza nel cuore della città, la Konigsplatz fu progettata in stile greco classico a metà del 1800. L’idea di re Ludwig I era di rendere Monaco un po’ più simile ad Atene: uno sguardo alla Glyptothek di Konigsplatz (un gruppo di statue romane e greche) vi dirà che ci è riuscito. Purtroppo, lo splendido spazio è stato spesso utilizzato come sfondo per le dimostrazioni di potere naziste, ma oggi è tornato ad essere il luogo perfetto per un picnic.

Konigsplatz-monaco

Chiesa di San Pietro (peterskirche)

La chiesa più antica della città, la chiesa di San Pietro, è un misto di stili architettonici e magnifiche viste sulla città. Dal punto di vista del design, qui è possibile ammirare tutto, dal romanico al gotico al rococò, e persino alcune reliquie affascinanti da ammirare, in particolare St. Mundita – spolverato d’oro e coperto di gioielli. Puoi scalare la torre qui per una splendida vista della città. L’ingresso è gratuito, la torre è di 2 €.

Munich Altstadt with the towers of Frauenkirche, Peterskirche; and Altes and Neues Rathaus - Germany

Print Friendly, PDF & Email