Home > Italia > Campania > Isola di Capri: mare, moda e colori unici al mondo
Isola di Capri: mare, moda e colori unici al mondo

Isola di Capri: mare, moda e colori unici al mondo

La bellezza e la particolarità che contraddistingue l’isola di Capri colpiscono il visitatore ancor prima di approdare sull’isola.

Come arrivare a Capri

Dopo una navigazione in aliscafo di circa 45 minuti dal molo Beverello di Napoli, si arriva al porto di Capri, nella zona di Marina Grande, dove attraccano barche di tutti i tipi, dai magnifici yacht dei tanti turisti che affollano l’isola agli aliscafi che effettuano spostamenti sul tutto il territorio campano. Il piccolo porto è un agglomerato di negozietti tradizionali capresi che attraggono l’attenzione sin da subito.

Visitare l’ isola di Capri

La Piazzetta

Per raggiungere il centro di Capri vi sono diversi modi diversamente caratteristici: gli autobus, che date le dimensioni delle strade sono molto piccoli, la funicolare che pian piano che sale permette di godere di un paesaggio mozzafiato e infine una passeggiata tutta in salita per le piccole vie. Qualunque mezzo decidiate di utilizzare arriverete in quella che è la Piazza Umberto I e che tutto il mondo conosce come La Piazzetta, dove si svolge gran parte della vita dell’isola, sia di notte che di giorno.
Passeggiando per le viuzze dell’isola ci si immerge totalmente nell’atmosfera caprese: alberghi lussuosi, strade curate e la famosa via Camerelle, dove ci sono i negozi dei brand più famosi al mondo, da Bottega Veneta a Gucci, da Louis Vuitton a D&G, da Prada a tanti altri.

Le spiagge e le grotte di Capri

Capri non è solo lusso, ma anche e soprattutto mare.

I Faraglioni

L’ immagine che più rappresenta l’isola è quella che ritrae i Faraglioni: tre picchi di roccia che si alzano dal mare a pochi metri dalla costa. Per raggiungere la spiaggia antistante basta passeggiare lungo la meravigliosa via Tragara, da dove poi inizia la discesa verso il mare in un percorso fatto di pendii e scale. Ma non è l’unico modo per arrivarvi. Da Marina Piccola c’è infatti una barca che arriva direttamente allo stabilimento. Circa dieci minuti di navigazione. Purtroppo non ci sono spiagge libere, ma solo uno stabilimento, anche piuttosto costoso! Ma per fare un bagno in quel mare aperto dall’acqua blu e cristallina, all’ombra dei Faraglioni è un’esperienza unica che vale la spesa di qualche euro in più!

Il Faro

Un altro posto caratteristico dove passare una giornata di mare è il Faro. Chiamato così per la presenza del Faro dell’isola: in questa zona l’accesso al mare è possibile sia dallo stabilimento che da una spiaggia libera. È il posto di Capri dove il sole tramonta più tardi e dove si possono ammirare splendidi tramonti e perché no, magari fare un aperitivo a base di specialità capresi.
Come i Faraglioni anche il Faro è in pieno mare aperto dal colore blu intenso, entrambi i luoghi sono poco adatti a chi non sa nuotare!

Per arrivare alle spiagge del Faro è necessario prendere due autobus: il primo che va da Capri ad Anacapri e il secondo che partendo da Anacapri si dirige alle spiagge del Faro.

Per chi ama rilassarsi sulla spiaggia, vi sono location di più facile accesso, come le spiagge di Marina Grande e Marina Piccola. Facilmente raggiungibili a piedi, in autobus o con funicolare, a seconda di dove si alloggia,sono presenti sia stabilimenti che spiagge pubbliche. Ma non aspettatevi di trovare spiagge bianche di sabbia fine. Capri è un’ isola formata da ciottoli e scogli.

Altra immagine famosa dell’isola è la Grotta Azzurra, chiamata così per il colore intenso del mare che assume al suo interno. I più coraggiosi raggiungono la grotta a nuoto dalla spiaggia di Gradola; fate attenzione però, è un esperienza da fare solo dopo le sei del pomeriggio perché da quell’ora in poi è vietato l’accesso alle barche per via dell’alta marea. Per arrivare alla spiaggia di Gradola è necessario prendere un autobus da Anacapri, diretta alla Grotta Azzurra.

Un altro modo – di certo meno avventuroso – per accedere alla grotta è affittando una canoa da Marina Piccola, o prenotando un tour guidato su una delle tante barche che partono da Marina Grande e che fanno il giro dell’isola.

Al tramonto, l’isola si illumina di un intenso colore arancio: è meraviglioso vedere il sole tramontare in mare accompagnato da un piacevole venticello. Paesaggi e colori ancora una volta unici.

Dove e cosa mangiare a Capri

Ma veniamo alle ore serali. Non è difficile trovare un posto dove cenare. Quello che è difficile è trovare un locale dove si mangia bene senza lasciarci lo stipendio.

Ebbene si a Capri capita anche quello.

Il ristorante El Divino, ogni sera propone un menu diverso e piatti tipici dell’isola. Situato poco distante dalla piazzetta, è una vecchia casa tipica caprese ristrutturata e adibita a ristorante, un luogo poco formale ma molto accogliente con un piccolo giardinetto, che regala la sensazione di ambiente familiare.

Un altro ristornate da provare è Virginiello, anche questo situato a pochi passi dalla piazzetta e dove oltre a tutti i piatti tipici della cucina caprese, a base di carne, pesce, ecc. si può assaggiare un’ottima pizza napoletana.

Tra le specialità tipiche dell’isola vi sono i ravioli e la torta caprese: i primi sono classici ravioli imbottiti di un particolare mix di formaggi, mentre la torta è un mix di mandorle e cioccolato generalmente servita con gelato alla vaniglia.
Infine, non perdetevi l’esperienza del famoso gelato di Bonocore. La gelateria più famosa dell’isola che prepara  cialde calde e croccanti al momento. Il profumo dei coni è talmente forte che arriva lontano e il gelato è così invitante che non si può fare a meno di provarlo, ottimo in qualsiasi momento della giornata.

 

Capri vista da Napoli

La sera l’isola si illumina di mille luci e i bar della piazzetta si affollano di persone; i più giovani passano le loro serata tra l’Anema & Core, locale tipico napoletano dove si ascolta musica partenopea, si balla sui tavoli a ritmo di chitarre e tamburelli o in una delle due discoteche, molto ambite a Capri: la selezione è talmente ristretta che bisogna entrare nelle grazie dei buttafuori per potervi accedere.

E per concludere la serata/nottata danzante, alle prime luce dell’alba si torna in piazza per fare colazione al bar Alberto, unico bar aperto notte e giorno e che al mattino sforna dei profumatissimi cornetti per tutti i gusti.

È questa Capri, mare, negozi fashion, insieme di odori, colori e sapori unici al mondo. È l’isola che non dorme mai, famosa nel mondo e meta molto ambita in ogni periodo dell’anno.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Scroll To Top