Tempo di lettura ⏱: 5 minuti

Pronti per viaggiare con i film? Dopo l’elenco dei film sui viaggi da vedere su Netflix, ecco una lista di film di viaggio che non sono presenti sulla nota piattaforma ma su altre e che vale assolutamente la pena vedere per i luoghi in cui sono stati ambientati.
Una lista iniziale che oltre a mostrarci posti bellissimi ci insegneranno anche qualcosa in più.

Ricordati che puoi sapere su quali servizi streaming vedere questi film con l’app Just Watch, disponibile sia per Android che per iOS.

Film di viaggio

Fuocoammare

Fuocoammare è un avvincente documentario ambientato sull’isola siciliana di Lampedusa, durante un periodo di forti migrazioni verso l’Europa da parte di cittadini di paesi devastati dalla guerra.
Il documentario si concentra su un ragazzo di 12 anni dell’isola, Samuele Pucillo, che trascorre il suo tempo sparando uccelli, mangiando pasta e inciampando nella sua isola di marinai e pescatori. In contrasto a Samuele c’è un medico che tratta i migranti che arrivano sulle rive di Lampedusa, alcuni morti, altri vivi. È assolutamente da vedere per chiunque cerchi di capire il costo che i rifugiati pagano in cerca di una vita migliore. Oltre a quanto siamo privilegiati perché siamo – normalmente – nelle possibilità di viaggiare.

Copenhagen

Pur essendo un film fantastico, Copenaghen è uno dei titoli meno conosciuti in questo elenco, probabilmente a causa del suo argomento tabù. Il film parla di un ragazzo americano ventottenne di nome William, che decide di andare a Copenaghen per conoscere le sue origini (il padre che lo aveva abbandonato all’età di 8 anni era di Copenaghen). Durante la sua permanenza conosce e inizia una relazione con una ragazza, Effy, che ha soli quattordici anni.
La coppia intraprende un’avventura nella bellissima città di Copenaghen per scoprire alcune parti della famiglia di William. Quando si innamorano a vicenda, il loro evidente divario nell’età e il fatto che alla fine dovranno andare per la propria strada, incombono pesantemente. Il film nel 2014 ha ricevuto importanti riconoscimenti e premi.

Before Midnight

Before Midnight è un film del 2013 scritto, diretto e prodotto da Richard Linklater, con protagonisti Ethan Hawke e Julie Delpy. Il film è il sequel del film Before Sunset – Prima del tramonto del 2004; insieme al capostipite Prima dell’alba del 1995: tutti e tre segnano la trilogia della storia d’amore tra Jesse e Celine.
Senza rovinare l’intera trama di tre film, Before Midnight si svolge nove anni dopo il film numero due, Before Sunset.
I due personaggi principali, Jesse e Céline, stanno insieme con gli amici su un’isola greca mangiando un sacco di cibo delizioso e parlando di un sacco di cose sulla vita. Nello stesso stile dei due film precedenti, c’è più di un focus su dialogo, emozione e sentimento che azione. È ciò che rende questi film così commoventi. Sono reali.

Leggi anche:   Viaggiare con i film di Netflix: ecco cosa guardare

On the Road – Sulla strada

I film raramente sono buoni come i libri su cui sono basati. E anche in questo caso sarebbe meglio leggere il libro prima. D’altronde i libri sono un’esperienza più coinvolgente perché ti consente di posizionarti nel mondo che l’autore ha costruito sin dall’origine. Comunque, On the Road è un romanzo autobiografico, scritto nel 1951, dello scrittore statunitense Jack Kerouac (Sal Paradise pseudonimo nel film) basato su una serie di viaggi in automobile attraverso gli Stati Uniti, in parte con il suo amico Neal Cassady e in parte in autostop.

Si svolge nei primi anni ’70 e la scena è ovviamente tappezzata di erba, sesso, jazz, alcol e il desiderio lottare per realizzare i propri sogni. Un film/libro per gli americani che non hanno mai viaggiato negli Stati Uniti. Ma anche e soprattutto per i non americani che si chiedono se valga la pena viaggiare negli Stati Uniti.

Le avventure acquatiche di Steve Zissou

Nessun elenco di film di viaggio è completo senza un film di Wes Anderson. Ne Le avventure acquatiche di Steve Zissou Bill Murray interpreta Steve Zissou (una parodia di Jacques Cousteau e un omaggio alla sua memoria – il berretto rosso ne è il richiamo più evidente), un oceanografo. Zissou stava girando un documentario quando un “squalo-giaguaro” uccide il suo migliore amico, Esteban. Zissou ha intenzione di vendicare la morte di Esteban trovando e uccidendo questo “squalo-giaguaro”. È divertente, pieno di colori belli e tenui come la maggior parte dei film di Anderson e porta lo spettatore nelle profondità dell’oceano, profondo come il desiderio di Zissou di giustizia.

Jiro e l’arte del sushi

Per gli amanti del Giappone, Jiro e l’arte del sushi è una vera delizia. Il documentario si concentra su Jiro Ono, un maestro di sushi di 85 anni di Hamamatsu. Jiro possiede un ristorante tre-stelle Michelin, Sukiyabashi Jiro, che si trova in una stazione della metropolitana di Tokyo. A parte gli scatti del Giappone, la vera attrazione di questo documentario è la folle etica del lavoro di Jiro.
Dopo averlo visto, vorrai lavorare di più di quanto tu abbia mai fatto prima o raggomitolarti in una palla e piangere perché potresti non essere mai in grado di realizzare il livello di perfezione di Jiro. Indipendentemente da ciò, c’è anche un sacco di gustosi sushi nel film!

Non è mai troppo tardi (The Bucket List)

Amicizia, nessun rimpianto e vecchiaia. Tre cose a cui la maggior parte delle persone, in particolare i viaggiatori, aspirano. Tutti e tre sono la base di Non è mai troppo tardi (The Bucket List), che comprende un Morgan Freeman di mezza età e un Jack Nicholson non così ben invecchiato. Solo dal nome, puoi probabilmente indovinare cosa succede durante il film.
A due persone viene diagnosticato un cancro ai polmoni e, invece di ritirarsi a vita privata, fanno un patto per controllare tutti i punti della loro lista desideri. In viaggio verso la Grande Piramide, il Taj Mahal, la Grande Muraglia cinese e altri luoghi che popolano la lista di ogni amanti dei viaggi. È uno di quei sdolcinati film di viaggio su Netflix di cui tutti abbiamo bisogno ogni tanto.

Leggi anche:   Galleria degli Uffizi: inaugurate le nuove sale blu

Gold – La grande truffa

Come puoi immaginare, Gold riguarda, beh, l’oro. Il protagonista del film è interpretato da un alternativo Matthew McConaughey, sudato, grasso e sfortunato. Il personaggio di McConaughey, Kenny Wells, sogna di trovare l’oro in Indonesia. Chiede l’aiuto di un geologo di fama mondiale, Michael Acosta (interpretato da Édgar Ramírez). Kenny si dirige in Indonesia, e dopo aver lottato per una vita, alla fine trova l’oro. La scoperta di Wells e Acosta scuote il mondo delle miniere, dei gioielli e di altri metalli preziosi, ma la loro scoperta non è quello che pensano. La recitazione è buona, la trama è solida. Ma ciò che la maggior parte delle persone non sa è che il film è basato sullo scandalo minerario Bre-X.

Queen of Katwe -Regina del Katwe

Un film stimolante. La regina di Katwe, basato sul libro La regina bambina di Tim Crothers, si svolge nei bassifondi ugandesi di Katwe. La storia è incentrata su una bambina di dieci anni, Phiona, che si prende cura dei suoi fratelli più piccoli mentre cerca cibo. Sua madre, Nakku Harriet (interpretata dall’incredibile Lupita Nyong’o) fatica a provvedere alla sua famiglia. Un giorno, Phiona impara a giocare a scacchi da un uomo di nome Robert Katende. Questo le cambia la vita. Continua a battere tutti i ragazzi della sua città e in molte altre parti del mondo.
La lotta e l’ascesa di Phiona riguarda la perseveranza di fronte alle avversità. È anche un forte esempio di quanto possiamo essere liberi quando non ci permettiamo di essere inscatolati dalle circostanze negative che ci circondano. Come Gold, Lion, The African Doctor, anche Queen of Katwe è basato su una storia vera. Da vedere assolutamente: disponibile su Netflix.

I sogni segreti di Walter Mitty

Mentre la rivista Life si sta godendo i suoi ultimi giorni di gloria, Walter Mitty (interpretato da Ben Stiller), impiegato nell’archivio dei negativi va alla ricerca della fotografia per l’ultima copertina della rivista. Ha sempre sognato di essere un avventuriero ma  puntualmente paralizzato dalle sue paure, si tuffa questa volta in un viaggio molto reale che lo porta più lontano di quanto si sarebbe mai aspettato.

Il treno per il Darjeeling

Tre fratelli, le cui relazioni non sono in buone condizioni, se ne vanno un anno dopo la morte del padre in India. Il loro viaggio a bordo del treno fittizio Darjeeling Limited, deve accompagnarli a incontrare la loro madre che vive in un convento himalayano. Questo viaggio pieno di sorprese è soprattutto il mezzo per riprendere i loro rapporti.

Condividimi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •