Cosa fare e vedere a Bruges, la Venezia delle Fiandre

bruges cosa vedere

Bruges (Brugge in fiammingo) è una gemma incastonata nel cuore delle fiandre del Belgio: una vera e propria bomboniera, insignita del prestigioso titolo di città Patrimonio Mondiale dall’UNESCO già dal 2000.

Stai cercando un hotel a Bruges? Noi vi consigliamo di scegliere tra quelli offerti da Booking.com. Ci sono oltre 430 strutture con prezzi, foto e recensioni dei viaggiatori. Vai su Booking.com >

Conosciuta come la “Venezia del Nord“, Bruges incanta con le sue stradine medievali, un labirinto di ciottoli che si snodano tra canali caratteristici e palazzi eleganti. Ogni angolo di questa città racconta storie antiche e offre un’atmosfera fiabesca, mantenendo intatta la sua bellezza attraverso i secoli.

Bruges piazza del mercato
Bruges, piazza del mercato

Cosa devi sapere prima di arrivare a Bruges

Intanto, qualche info utile: arrivare a Bruges è facilissimo, perché dalla stazione centrale di Bruxelles partono numerosi treni ad alta velocità e si arriva a destinazione in circa un’ora.

La lingua ufficiale a Bruges e in tutta la regione delle Fiandre è il fiammingo, una varietà di olandese. Tuttavia, in molti luoghi turistici, ristoranti e hotel, è comune trovare persone che parlano fluentemente l’inglese e altre lingue europee. Gli abitanti locali sono generalmente accoglienti e disponibili nei confronti dei visitatori, rendendo più agevole la comunicazione anche per coloro che non parlano il fiammingo o l’olandese.

La città è rinomata per la sua cura nel preservare il patrimonio architettonico medievale, tanto che l’amministrazione limita la presenza di cartelloni pubblicitari, permettendo ai visitatori di immergersi completamente nell’atmosfera storica. Un’esperienza imperdibile è un giro in battello lungo i suoi pittoreschi canali, un modo unico per cogliere angoli e prospettive diversi della città.

bruges canali

Cosa fare e vedere a Bruges

Come molte altre città, Bruges vanta una bellissime piazze e un’ampia serie di luoghi di interesse da visitare. Tra questi spiccano gioielli architettonici, musei ricchi di storia e una miriade di punti panoramici che catturano l’essenza medievale di questa città fiabesca.

La città è piena di angoli suggestivi, ognuno con la sua storia e il suo fascino unico, pronti ad essere scoperti durante il tuo viaggio.

1. Il Markt, la Piazza del Mercato

Il Markt di Bruges è la piazza principale della città ed è al centro della vita sociale e culturale. La sua caratteristica principale è l’imponente Campanile Belfort che si erge al centro della piazza. Questo campanile medievale, alto oltre 80 metri, domina il panorama urbano e offre una vista spettacolare sulla città una volta raggiunta la cima tramite i suoi 366 gradini.

Oltre al Belfort, il Markt è circondato da edifici storici dai tetti a gradoni, molti dei quali risalgono al periodo medievale. Qui troverai il Provinciaal Hof, un edificio gotico che in passato fungeva da tribunale e sede amministrativa, e il neo-gotico Palazzo del Governatore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Christine Fu (@christinetfu)

La piazza è un luogo animato, spesso sede di mercatini, eventi culturali e festival durante tutto l’anno. Con i suoi caffè all’aperto e i ristoranti che offrono cucina locale e internazionale, il Markt è un luogo ideale per immergersi nell’atmosfera vibrante di Bruges mentre si ammira la maestosità dei suoi edifici storici.

Cos’altro puoi fare qui: salire al Belfort! Se ti senti avventuroso, affronta i 366 gradini del Campanile Belfort (o Beffroi, in francese) per goderti una vista panoramica incredibile sulla città.

2. Il Burg di Bruges

La Piazza del Burg rappresenta l’anima vibrante di Bruges, essendo stata il centro amministrativo della città per secoli. Ancora oggi, il municipio gotico del 14° secolo ospita il consiglio comunale, conservando intatta la sua importanza storica.

bruges burg provinciaal-courtyard

Un luogo maestoso costellato da edifici di straordinaria bellezza, costruiti in epoche diverse e rappresentativi delle varie correnti architettoniche del tempo. La piazza vanta una collezione incredibile di stili architettonici, dalle possenti mura della Basilica del Sacro Sangue al Franconato di Bruges (Brugse Vrije) e alla sede del prevosto (Proosdij).

È qui che la ricchezza storica e architettonica di Bruges si manifesta in tutta la sua magnificenza, offrendo un’esperienza immersiva nella storia di questa affascinante città.

3. La Basilica del Sacro Sangue

La Basilica del Sacro Sangue è uno dei luoghi più iconici e affascinanti di Bruges, noto per la reliquia sacra che custodisce: una fiala contenente, secondo la tradizione, una goccia del Sangue di Cristo.

La basilica è in realtà composta da due parti distinte. La parte inferiore, romanica, risale al XII secolo ed è dedicata a San Basilio. È qui che si trova il reliquiario con la reliquia del Santissimo Sangue, venerato dai fedeli e visitatori da secoli. La parte superiore, invece, è di stile gotico e fu aggiunta nel XV secolo. Questa sezione è dedicata alla Cappella del Sacro Sangue ed è un capolavoro architettonico e artistico, con affreschi e decorazioni intricate che arricchiscono l’interno.

Ogni anno, durante la processione del Sacro Sangue, la reliquia viene portata in processione per le strade della città, offrendo ai visitatori la possibilità di partecipare a un evento che risale a secoli fa.

La Basilica del Sacro Sangue è un luogo di grande significato spirituale e storico per i locali e un’attrazione di grande interesse per i visitatori che desiderano immergersi nella storia e nella cultura di Bruges. La sua storia leggendaria e l’architettura maestosa la rendono una tappa imperdibile durante l’esplorazione di questa città incantevole.

4. Begijnhof (Beghinaggio)

Uno dei luoghi più suggestivi e cosa vedere di Bruges è il Beghinaggio o meglio, il Monastero de la Vigne, che attualmente ospita una comunità di monache benedettine: dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, la sua costruzione risale al 1245 e presenta la vita di tutti i giorni del tempo passato.

bruges monastero

È come entrare in un paese (all’interno di un altro), dove il tempo sembra scorrere lento…molto lento. Storicamente questi posti venivano fondati per ospitare le beghine, donne sole, non sposate, vedove o vittime di violenza che si ritiravano in luoghi protetti per vivere, lavorare e pregare in comunità, difese dall’insicurezza del mondo esterno.

Ancora oggi ospitano tutti coloro che vogliono appartarsi in preghiera e/o in solitudine, lontano dai rumori e dai vizi della città.

5. I canali di Bruges

I canali di Bruges, spesso definiti come le “vene” della città, rappresentano un aspetto iconico e romantico di questa bellissima destinazione e quindi assolutamente una delle cose da vedere. Questa rete di canali pittoreschi, noti anche come “Reien”, attraversa Bruges, donandole un’atmosfera incantevole e facendola assomigliare a una piccola Venezia del Nord.

Questi corsi d’acqua hanno svolto un ruolo cruciale nella storia della città, fungendo da vie commerciali e trasportando merci e mercanti nei secoli passati. Oggi, i canali sono diventati una delle principali attrazioni turistiche di Bruges, offrendo ai visitatori la possibilità di esplorare la città da una prospettiva unica.

Se vai a Bruges concediti un giro in battello lungo i canali, è un’esperienza imperdibile che ti immerge nel fascino della città. Durante il tour, si possono ammirare le affascinanti architetture medievali, i ponti pittoreschi e i riflessi incantevoli delle case colorate che si specchiano sull’acqua. Le guide turistiche forniscono spesso interessanti informazioni sulla storia della città e sui punti di interesse lungo il percorso, arricchendo ulteriormente l’esperienza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Visit Bruges (@visitbruges)

Specialmente al tramonto o nelle ore serali, quando le luci si accendono e le acque dei canali si calmano, l’atmosfera diventa magica, rendendo il giro in battello un momento indimenticabile del viaggio a Bruges. I canali non solo offrono una prospettiva diversa della città, ma aggiungono anche un tocco di romanticismo e di fascino ad un luogo già intriso di storia e bellezza architettonica.

6. Hanzekwartier, il Quartiere Anseatico

Il Quartiere Anseatico di Bruges è una testimonianza vivente della ricca storia commerciale della città nel periodo medievale. Quest’area, situata lungo il fiume Zwin, fu il fulcro delle attività commerciali e mercantili di Bruges durante il suo periodo d’oro nel XIII e XIV secolo.

Questo quartiere è stato il centro di una potente lega commerciale, la Lega Anseatica, un’organizzazione che riuniva diverse città europee per facilitare il commercio e stabilire regole commerciali comuni. Bruges, in particolare, era uno dei membri più influenti di questa lega e il Quartiere Anseatico ne era il cuore pulsante.

Qui, lungo i canali, si trovano i magazzini dei mercanti, testimonianze tangibili della ricchezza e della prosperità di quei tempi. Questi edifici in mattoni dalle facciate maestose e dalle dimensioni imponenti riflettono l’importanza del commercio marittimo per la città.

Oggi, il Quartiere Anseatico è un luogo affascinante da esplorare. I visitatori possono passeggiare lungo le rive dei canali, ammirare gli antichi magazzini restaurati e scoprire la storia delle attività commerciali che hanno contribuito a plasmare il volto di Bruges.

Tra musei e punti di interesse storico, il Quartiere Anseatico offre uno sguardo nel passato di Bruges come centro commerciale e culturale dell’Europa settentrionale, catturando l’immaginazione dei visitatori e raccontando una parte fondamentale della storia di questa incantevole città belga.

7. Cosa vedere a Bruges: i musei fiamminghi

Nell’epoca dorata di Bruges, nel XV secolo, le belle arti dominavano il panorama culturale. Seguendo il corso della monarchia borgognona, grandi maestri primitivi fiamminghi come Jan van Eyck e Hans Memling si stabilirono in città. Le loro opere iconiche, insieme a quelle di altri importanti maestri fiamminghi, trovano dimora in alcuni dei musei più rinomati della città.

Il Museo Groeninge è un tesoro d’arte che ospita capolavori di van Eyck, Memling e altri artisti fiamminghi di fama mondiale. Presso l’Ospedale di San Giovanni, si può ammirare una pregevole collezione artistica, mentre la Cattedrale di San Salvatore e la Chiesa di Nostra Signora offrono l’inestimabile opportunità di immergersi nelle opere d’arte sacra, tra cui la celebre “Madonna con Bambino” di Michelangelo.

Questi musei rappresentano tesori culturali straordinari, custodi di opere che hanno definito l’arte fiamminga e hanno contribuito a conferire a Bruges la sua fama come centro artistico di risonanza mondiale durante il Rinascimento. Attraverso queste collezioni, i visitatori possono viaggiare attraverso i secoli e immergersi nell’eccellenza artistica e culturale di un’epoca passata, testimoniando il genio e la maestria degli artisti che hanno reso grande questa città medievale.

Prenota in anticipo musei e attrazioni
La città è ricca di luoghi da visitare. Non farti cogliere impreparato, usa Tiqets per non fare file e prenota in anticipo il biglietto per vedere mostre, entrare nei musei e in tutti i luoghi dove è necessario pagare.

8. Cosa mangiare a Bruges

A Bruges, i sapori autentici della cucina belga si mescolano in un tripudio di delizie. Intanto, se non lo hai già fatto, non perderti l’occasione di gustare le mitiche patatine fritte belghe, accompagnate da una varietà di salse squisite.

L’irresistibile aroma dei waffle appena cotti invaderà le strade, invitandoti a provare questo dolce simbolo del Belgio, che può essere arricchito con frutta fresca, cioccolato o panna montata. Un’altra prelibatezza locale è il cioccolato belga artigianale: a Bruges visita le rinomate cioccolaterie per assaggiare praline, truffles e cioccolatini di alta qualità.

Tra i piatti tradizionali, il “Waterzooi“, uno stufato cremoso di pollo o pesce, e il “Stoofvlees“, uno stufato di manzo cotto lentamente nella birra, sono imperdibili. E per un’esperienza completa, sorseggia una birra belga artigianale in uno dei caratteristici pub locali, apprezzando la varietà e la qualità di questo famoso nettare.

 

Scopri le migliori offerte per dormire a Bruges


Cerca un hotel a Bruges

You May Also Like